Villa la Guardiola – Marciana (LI) Isola d’Elba

LA BICICLETTA

Solitudine. Bici sulla “Montagnetta” di Milano è una delle opere più rappresentative dell’Ingegner Camerini. Raffigura un mezzo a lui caro, ovvero la bicicletta con cui amava muoversi nel groviglio urbano milanese, spesso recandosi in luoghi più verdi. Tra questi anche il famoso Parco Monte Stella, conosciuto ai più come “La Montagnetta di San Siro”. L’opera, […]

Solitudine. Bici sulla “Montagnetta” di Milano è una delle opere più rappresentative dell’Ingegner Camerini. Raffigura un mezzo a lui caro, ovvero la bicicletta con cui amava muoversi nel groviglio urbano milanese, spesso recandosi in luoghi più verdi. Tra questi anche il famoso Parco Monte Stella, conosciuto ai più come “La Montagnetta di San Siro”.

L’opera, un olio su tela che misura 75×95 cm, rientra nel gruppo dei dipinti che Camerini esegue tra gli anni Sessanta e Settanta, da lui definiti “semi figurativi”, perché caratterizzati da un solo motivo, con un diretto richiamo a una realtà concreta seppur idealizzata.

La bicicletta inclinata, solitaria all’orizzonte, ci racconta di una dimensione dell’anima sospesa cui l’artista attingeva per far emergere la propria arte. Quest’opera suggerisce anche atmosfere di evasione, tentativi di libertà e l’idea di una solitudine ricercata: tutti sentimenti tradotti con maestria in agili movimenti del pennello. Ed è proprio una bicicletta stilizzata l’icona che la Fondazione Giuseppe Camerini ha scelto per rappresentare uno dei luoghi del cuore dell’artista, in questo caso Milano, città di solitudini e velocità, con le sue contraddizioni.